ITALIA - Campania - Napoli

Il Parco archeologico di Pompei e i siti vesuviani

  • Turismo Responsabile , Minitour
  • 3 giorni / 2 notti
  • Come da Programma

Per l’eccezionalità dei reperti ed il loro stato di conservazione, l’UNESCO ha posto sotto la sua tutela l’Area Archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata, che nel 79 d.c. furono completamente distrutte dal Vesuvio. La lava vulcanica segnò la loro distruzione ma, allo stesso tempo, ne ha consentito l'eccezionale conservazione fino ai nostri giorni.
Viaggio con guida archeologica specializzata che sarà presente per tutta la durata del viaggio. Trasferimento con treno, alloggio in hotel a 4 stelle con trattamento di pensione completa. Viaggio in collaborazione con l'Associazione le Archeonaute.
La dolcezza del clima, la bellezza delle coste, la ricchezza dell’arte e della storia, l’amore per la cucina rendono la Campania una terra tutta da vivere, dove trascorrere un soggiorno indimenticabile!

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli
Programma di viaggio

VENERDÌ 2 ottobre
Ritrovo dei signori partecipanti in Stazione Porta Nuova – Verona. Partenza con treno da Verona con destinazione Napoli. Arrivo a Napoli Centrale. Spostamento a Ercolano e pranzo. Visita del sito di Ercolano. Sistemazione in hotel, cena in hotel e pernottamento


SABATO 3 ottobre
Prima colazione in hotel. Visita del sito di Pompei e pranzo. Visita di Stabia. Rientro in hotel, cena in hotel e pernottamento


DOMENICA 4 ottobre
Prima colazione in hotel. Visita dei siti di Oplontis (villa e museo) e Boscoreale (museo e villa Regina) e pranzo. Spostamento a Napoli.
Partenza per Verona con treno alta velocità.


Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
02/10/20 / 04/10/20
Quota per persona in camera doppia base 20 partecipanti
€ 590

Supplementi

dal 02/10/20 al 04/10/20
Supplemento camera singola
€ 60
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

La quota si intende a persona in camera doppia per un minimo di 20 partecipanti.


La quota comprende:
- viaggio in treno da Verona a Napoli e ritorno come da programma
- sistemazione in hotel 4 stelle a Ercolano, in camere doppie con servizi privati
- tutti i pasti
- servizio guida archeologica specializzata
- accompagnatore dell’Associazione Archeonaute per tutta la durata del viaggio
- ingresso ai siti
- assicurazione sanitaria/bagaglio
- tassa di soggiorno presso l’hotel
- bus per spostamenti locali


La quota non comprende:
- polizza contro annullamento viaggio facoltativa (50 € a persona)
- extra di carattere personale
- tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota comprende”

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Appunti di Viaggio

Il patrimonio storico dell'area vesuviana
La straordinaria città archeologica di Pompei, gli scavi di Ercolano, Oplonti, quelli recenti di Somma Vesuviana, di Villa Regina a Boscoreale, Terzigno, le sfarzose Ville Settecentesche del Miglio d’Oro, le Masserie Vesuviane e i tetti a botte di Terzigno, l’Antiquarium di Boscoreale, il Mav, museo archeologico virtuale a Ercolano, le lave in mostra permanente di Creator Vesevo, lungo l’ascesa al Gran Cono, il Museo Ferroviario di Pietrarsa a Portici, là dove terminava la prima linea italiana costruita dai Borbone per far star comodi i nobili quando si trasferivano in villa, il Museo del Corallo a Torre del Greco, quello della Civiltà Contadina a Somma Vesuviana, raccontano ancora una volta di una storia di intrecci e interazioni tra l’uomo e il vulcano, che si riflette anche nei sapori, nei mestieri e nelle tradizioni di questi luoghi.

Le ville rustiche romane
Interessantissimo è il patrimonio delle villae rusticae, fattorie e ville-fattorie, nell’area dell’ager Pompeianus, il suburbio pompeiano, che costituivano gli elementi della rete produttiva operanti nel I sec. d.C. alle pendici del Vesuvio e nella vicina piana del fiume Sarno. Nel territorio di Boscoreale, in particolare, gli scavi archeologici, tra la fine dell’Ottocento ed i primi decenni del Novecento, hanno portato alla luce numerose strutture, come Villa della Pisanella, successivamente reinterrati. Esse hanno consentito la scoperta ed il recupero di decorazioni parietali e pavimentali e di oggetti di valore, oggi nelle collezioni, tra le altre, del Museo Nazionale di Napoli, del Louvre di Parigi, del Metropolitan Museum di New York.


Il vulcano e l'uomo
La storia del legame che unisce l’uomo al fuoco racconta l’epopea di un avvicinamento che si svolge lungo due linee che più volte si intersecano, si allontanano, si trovano unite si dividono nuovamente. Storia di avvicinamento e distanza, distanza prima presa poi revocata, all’inizio immensa, che si riduce e si allarga di nuovo in un’unione fuoco/uomo imperfetta, senza possibilità di vicinanza reale. Le prime presenze attestate dell’uomo nell’area vesuviana risalgono circa al terzo millennio a.C.: si tratta dunque di un territorio fortemente e lungamente antropizzato, sfruttato per la grande fertilità della sua terra e per le opportunità che questo offriva.
I terreni lavici ricolonizzati e ristabiliti hanno costituito, e costituiscono tuttora, ottimi suoli per le coltivazioni, il pascolo ed altre attività legate alla produzione agricola e forestale (produzione di legna, raccolta di prodotti del sottobosco ecc.). Tuttavia l’attività dell’uomo è stata ancor più invadente attraverso la pratica dell’incendio, la realizzazione di rimboschimenti con specie non originarie dell’area e, soprattutto, attraverso il processo di urbanizzazione, che si è spinto fino alle falde del vulcano, ed oltre, in modo talvolta indiscriminato. Tutti questi elementi hanno profondamente trasformato il territorio, con un forte impatto sugli ecosistemi che caratterizzano il complesso vulcanico.
L’istituzione del Parco Nazionale del Vesuvio ha oggi posto un freno all’abusivismo e all’espansione urbana incontrollata, ed ha avviato processi di controllo e ripristino dell’ambiente, nel tentativo affatto vano di restituire un patrimonio naturale incalcolabile al proprio destino e di sottrarlo all’influenza dell’uomo.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!